Giampaolo Talani

Nato a S. Vincenzo (LI) nel 1955. Appena ventiquattrenne riceve il suo primo prestigioso incarico: affrescare la Chiesa di San Vincenzo Ferreri (LI) con 200 mq di pittura che lo impegnerà per 9 aa. Seguiranno importanti mostre in gallerie private e realtà museali che lo renderanno uno degli artisti contemporanei più stimati nel panorama internazionale. “Ombre” e “Partenze” sono state individuate dalla critica tra i più felici argomenti espressivi di Talani, tanto da ispirare l’artista nel concepire e poi realizzare per la stazione di S. Maria Novella, a Firenze, il più grande “strappo d’affresco” al mondo (“Partenze” di 80 mq), trasportabile e quindi ricollocabile altrove. Sempre in tema di opere monumentali, ha eseguito un grande bronzo di 7 m dal titolo “Il marinaio”pensato come simbolo del nuovo porto del paese dove è nato e vive. Il calco del bronzo è stato esposto in anteprima durante le celebrazioni del ventennale della caduta del muro di Berlino (2009), dove Talani, unico artista straniero invitato dal Parlamento cittadino, ha aperto le celebrazioni europee con l’installazione “Berlino oltre la duna – Gli ombrelli della libertà”. Ha realizzato la scultura in bronzo di Giuseppe Garibaldi collocata al Quirinale. Ha esposto a New York, Beirut, Parigi, Berlino, Napoli (Castel dell’Ovo), Firenze (Palazzo Vecchio) e partecipato alla 54° Biennale di Venezia. Nelle sue opere racconta di marinai, viaggiatori assorti e scapigliati dal vento del futuro che incombe, la pausa di musicisti prima o dopo la performance musicale, in una narrazione insieme semplice e complessa perchè solo apparentemente di stile realistico ma, ricca di rimandi al mondo fantastico e surreale.

La nostra galleria ha ospitato la sua personale a Dicembre 2012.

Anno di Nascita1955ProvenienzaLivornoTecnicaPittura su tela